III DOMENICA D’AVVENTO GAUDETE, ANNO B (Gv 1,6-8.19-28) 13 DICEMBRE 2020

 bn
Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.

TESTO:-
Dal Vangelo secondo Giovanni. (Gv 1,6-8.19-28)
Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa».
Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo».
Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando. Parola del Signore.

RIFLESSIONI

Il messaggero, annunciato nel vangelo di domenica scorsa, è descritto in modo più dettagliato dall’evangelista Giovanni. Egli ci ricorda, infatti, i dialoghi che Giovanni Battista ebbe con sacerdoti e leviti, venuti da Gerusalemme per interrogarlo. Era forse il Messia? No, rispose Giovanni Battista: ” Io sono voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia ” (Gv 1,23).
Sant’Agostino commenta: “Giovanni Battista era una voce, ma in principio il Signore era il Verbo. Giovanni fu una voce per un certo tempo, ma Cristo, che in principio era il Verbo, è il Verbo per l’eternità” (Serm 293)
” Egli – dice l’evangelista Giovanni – venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui “. Vi sentiamo un’eco del prologo: “Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo ” (Gv 1,9).
Anche noi dobbiamo essere suoi testimoni (Gv 15,27) e ciò, prima di tutto, nella santità delle nostre vite perché ” mi ha rivestito delle vesti di salvezza, mi ha avvolto con il manto della giustizia ” (Is 61,10).

III DOMENICA D’AVVENTO GAUDETE, ANNO B (Gv 1,6-8.19-28) 13 DICEMBRE 2020ultima modifica: 2020-12-12T23:16:15+01:00da angelaurgese20
Reposta per primo quest’articolo

5 risposte a “III DOMENICA D’AVVENTO GAUDETE, ANNO B (Gv 1,6-8.19-28) 13 DICEMBRE 2020

  1. Felice Pomeriggio .Siate felici, agite nella felicità, sentitevi felici, senza alcuna ragione particolare.(Socrate).Ti auguro un gioioso fine settimana che sia colmo
    di serenità e letizia..un abbraccio con affetto.Antonio..Clicca

  2. Felice Settimana .Se l’amore è cieco, tanto meglio si accorda con la notte.(William Shakespeare).Ti auguro una Splendida Serata e una dolce Buonanotte che sia serena colma di sogni Belli un abbraccio di affetto.Antonio..Clicca

  3. Salve lieta continuazione serale favolosa notte e con l’arrivo del Santo natale porti tanta gioia e serenità con mille benedizioni per te con tutta la tua famiglia carissima smuackkkkkkkkkkkkkkkk

  4. Quest’anno molti non sentiamo l’atmosfera del natale,siamo molto tristi in realtà.Buonasera cara Teresina e grazie delle candeline.Divina.

  5. Nell’attesa del S. Natale ti auguro tanta gioia e serenità bon pomeriggio e una buona serata. https://iosonolalucedelmondo.it/_files/200000110-aceb5aee05/450/CANDELE%20N.png

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.